Tel: +39 035 4598300 Email: info@scuoladialogica.it

Il modello > Il pensiero sistemico

  • 23 Giugno 2017

La visione sistemica parte da un'idea di primato delle relazioni: l'individuo esiste soltanto attraverso le sue interazioni con altre persone, gruppi, istituzioni e idee. Queste reti di relazioni costituiscono i sistemi umani: in essi ogni evento è collegato a ogni altro secondo un principio di causalità circolare in cui è arbitrario stabilire un inizio e una fine. Nel pensiero sistemico è centrale il concetto di contesto, che fa da cornice a tutti i sistemi. A seconda della nostra posizione nel sistema, i nostri atti e le nostre parole acquisiscono un senso e un effetto diverso.

I capisaldi della pratica sistemica sono quindi: la conoscenza e la valutazione delle relazioni, e l'analisi del contesto e del nostro situarsi all'interno di esso.

Gli sviluppi recenti del modello sistemico sono stati integrati dall'approccio dialogico. "Dialogo" deriva da dia (attraverso) e logos (parola), e indica il trasferimento di sentimenti e idee tra le persone attraverso il confronto. Ciò permette di complessificare la dinamica comunicativa, sviluppando la capacità di costruire sempre nuove letture della realtà interiore ed esteriore.

Il modello sistemico-dialogico valorizza l'incertezza come spinta creativa e trasformativa, rendendola una risorsa; rifiuta le chiusure dogmatiche e strumentali, favorendo una posizione di apertura al possibile. In esso, la teoria e la pratica evolvono insieme, dialogando con il contesto sociale e storico, adattandosi così al mutamento delle nostre condizioni di vita.